Gomme da neve inutili con questo caldo. Ma senza si rischia la multa
L’obbligo di utilizzare pneumatici “termici” resterà i vigore fino al 15 aprile

Gomme da neve inutili con questo caldo. Ma senza si rischia la multa

L’obbligo scatta dal 15 novembre, a prescindere dal meteo. Con il caldo aumenta l’usura. Il comandante dei vigili: «La legge parla chiaro»

La temperatura non tragga in inganno: siamo sempre a novembre. Domani è il famigerato giorno di San Martino, il santo di Tours mai così citato come in questi giorni. Un’occhiata al termometro: archiviata l’ennesima giornata di sole e caldo, la colonnina di mercurio dovrebbe oscillare fra i 6 e 11 gradi di minima e i 18 e 22 di massima. Vento come al solito debole o assente. Il trend continuerà anche nei prossimi giorni.

L’eccezionalità dell’“autunno estivo”, però, non causi amnesie: dal 15 novembre fino al 15 aprile 2016 torna l’obbligo di gomme da neve o catene a bordo sulle strade provinciali. Per chi sgarrasse, la multa sarà pari a 85 euro fuori dai centri abitati (l’anno scorso era 84) e 41 euro nei centri abitati (come l’anno scorso).

Difficile immaginarsi ora le strade bianche o ghiacciate, però l’ordinanza vale, non c’è caldo che tenga: «Certo - commenta Donatello Ghezzo, comandante della Polizia Locale di Como - può essere incoerente con le condizioni meteorologiche attuali. Però, il termine è stato fissato, negli anni, sulla scorta di una direttiva del ministero. C’è una necessità di uniformità con il territorio italiano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA