Il Comune dirotta i mezzi pesanti «Devono andare tutti in tangenziale»

Il Comune dirotta i mezzi pesanti
«Devono andare tutti in tangenziale»

Albate e Camerlata, divieto di accesso in 7 vie, niente camion per limitare rumore e inquinamento

Mini rivoluzione per la viabilità. L’annuncio è arrivato ieri sera, nel corso di un’assemblea pubblica ad Albate.

Il Comune ha deciso di vietare l’accesso ai camion in sette vie, tra Albate e Camerlata. Obiettivo: liberarle da rumore e smog, per fare in modo che tornino ad essere strade di quartiere (oggi sono zone “soffocate” dai mezzi pesanti). Il provvedimento è già pronto, ci sarà un passaggio in giunta e l’idea è quella di far scattare i divieti a partire dalla prossima primavera, non appena sarà possibile posare la nuova segnaletica.

I cambiamenti - illustrati in assemblea dall’assessore alla Mobilità Daniela Gerosa con il dirigente Pierantonio Lorini - sono strettamente legati all’apertura del primo lotto della tangenziale. Il Comune punta esplicitamente a “dirottare” i camion sulla nuova arteria o, in alternativa, a indirizzarli verso percorsi più idonei. Lo scopo: «Mitigare le problematiche indotte dal traffico di transito lungo le strade a prevalente funzione residenziale» e «favorire la mobilità ciclopedonale».

L’amministrazione, nel dettaglio, intende istituire il divieto di transito per i veicoli con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, ad eccezione di frontisti e fornitori, in via Belvedere, via del Lavoro (tronco da via Tentorio a via Belvedere), via Acquanera, via Al Piano, via Frisia, via Baraggia, via Ninguarda (tra il civico 40 e il civico 100).

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola giovedì 19 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA