Il nuovo vescovo parla di migranti  «Colpito dallo slancio della città»
Monsignor Oscar Cantoni

Il nuovo vescovo parla di migranti

«Colpito dallo slancio della città»

Monsignor Oscar Cantoni fa un primo bilancio dopo l’insediamento di ieri: «Una grande festa di popolo»

«La giornata di domenica è stata una grande festa del popolo di Dio, non solo del vescovo. È stata una grande testimonianza di unità e una grande occasione di evangelizzazione attraverso la gioia». Sono queste le prime parole del nuovo vescovo, monsignor Oscar Cantoni, all’indomani della grande cerimonia di ingresso in città.

Nella conferenza stampa ha parlato dei migranti («stupore e gratitudine» per i volontari e le parrocchie che si sono messi a disposizione, ma ha anche precisato che «è compito dello Stato dire dove vanno messi», la «chiesa si occupa della carità») e delle due sfide future. «La prima riguarda la formazione dei giovani (guardare il video dell’incontro con i giovani) , che sono il presente e il futuro della Chiesa, per preparare una Chiesa che non sia concentrata su se stessa ma sia al servizio del mondo. La secondo sfida riguarda la carità verso i bisognosi perché è attraverso di loro che si concretizza l’annuncio della Parola di Dio».

Su La Provincia di martedì 29 novembre l’intervista completa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA