In Svizzera con documenti falsi
Riconsegnata alla polizia italiana

Si tratta di una cittadina di 28 anni di nazionalità nigeriana che tentava di raggiungere il Belgio dalla Svizzera a bordo di un autobus di linea. Aveva contraffatto i documenti: denunciata

In Svizzera con documenti falsi Riconsegnata alla polizia italiana

Ieri notte la polizia di frontiera ticinese ha riconsegnato alle autorità italiane una cittadina nigeriana di 28 anni rintracciata a bordo di un pullman diretto in Belgio. Quest’ultima era in possesso di permesso di soggiorno e carta di identità italiani rilasciati a Bari, oltre che un passaporto nigeriano sulla cui autenticità sono subito emersi alcuni sospetti. Condotta presso gli uffici di Ponte Chiasso, la polizia di frotniera appurava che la pagina dati originale del documento era stata sostituita con dati e fotografia diversi e che con questo passaporto contraffatto la donna era riuscita ad ottenere il permesso di soggiorno e la carta di identità. Sentito il Pm di turno, la polizia procedeva al sequestro di tutti i documenti e la traeva in arresto per possesso di documento contraffatto come previsto dalla normativa antiterrorismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}