In via Turati si lavorerà di notte   «Ecco il piano per evitare il caos»
Via Turati assediata dai tir. E mercoledì apre il cantiere per la posa della rete gas (Foto by foto andrea butti)

In via Turati si lavorerà di notte

«Ecco il piano per evitare il caos»

L’assessore: «Sarebbe impossibile gestire un senso unico». E subito dopo la posa dei tubi del gas assicura: «Asfalteremo la strada»

In via Turati si lavorerà di notte e durante il giorno il cantiere smantellerà per far posto al passaggio di auto e Tir. Sono prescrizioni tassative quelle che il Comune di Como ha imposto a 2i Rete Gas, che da mercoledì prossimo aprirà il cantiere (della durata di circa due mesi) per la posa delle nuove tubature del gas.

L’idea di Palazzo Cernezzi è molto chiara: trasformare l’unico sfogo viabilistico possibile per i mezzi pesanti, dopo la chiusura del viadotto dei lavatoi, in una via a senso unico alternato significherebbe il collasso della viabilità nella zona.

«Sarebbe impossibile gestire un restringimento diurno a una sola corsia - conferma l’assessore ai Lavori pubblici, Vincenzo Bella - per questo motivo abbiamo prescritto che i lavori vengano eseguiti di notte». Non lungo tutta la via, in verità: nel primo tratto dalla Canturina all’incrocio con via Pino, infatti, sarà possibile lavorare durante il giorno e mantenere contestualmente aperte le due corsie. Poi nel tratto fino a via Donatori di Sangue gli operai lavoreranno solo di notte.

«Appena terminato l’intervento sulla rete del gas - garantisce l’assessore - provvederemo poi a procedere con l’asfaltatura della strada, che completeremo entro l’estate, così come abbiamo garantito ai residenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA