Como, sul monte Goj   l’elicottero antincendi
Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj (Foto by Carlo Pozzoni)

Como, sul monte Goj

l’elicottero antincendi

Il rogo si era sviluppato martedì pomeriggio sul monte tra Albate e Lora-Lipomo

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj
(Foto by Carlo Pozzoni)

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj
(Foto by Carlo Pozzoni)

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj
(Foto by Carlo Pozzoni)

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj
(Foto by Carlo Pozzoni)

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj
(Foto by Carlo Pozzoni)

Intervento dell’elicottero che ha scaricato notevoli quantità d’acqua sul monte Goj dopo l’incendio che si è sviluppato martedì pomeriggio. Si vuole evitare che la siccità possa aiutare una ripresa delle fiamme nel bosco.

Martedì numerose squadre dei vigili del fuoco e del servizio antincendio erano intervenute sul monte Goj. Una colonna di fumo alta centinaia di metri, e visibile sia dalla città che dai paesi dell’hinterland, aveva fatto scattare l’allarme.

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj

Vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme sul Monte Goj
(Foto by Carlo Pozzoni)

Due i focolai di incendio. Uno sull’Oltrecolle, il secondo verso Muggiò, proprio sopra le antenne dei ripetitori radio e televisivi. La polizia era intervenuta per chiudere, per sicurezza, la via Caprani, la strada a fondo cieco che sbocca sull’Oltrecolle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA