Incubo furti ad Albate, derubati
mentre erano a un compleanno

Finestra scassinata sul retro di una casa in via Canturina. Spariti gioielli e orologi e qualche oggetto dei bambini

Incubo furti ad Albate, derubati mentre erano a un compleanno
Posti di blocco della polizia in via Canturina, ad Albate

Como

Torna l’incubo dei ladri ad Albate. In via Canturina, mercoledì sera, i malviventi si sono introdotti in un appartamento mentre la famiglia era fuori casa per un compleanno. In poco meno di due ore, tra le 20.40 e le 22.30, i ladri hanno scassinato la finestra sul retro e hanno messo tutto a soqquadro. Sono fuggiti con gioielli d’oro, orologi, le chiavi delle auto e un mazzo di chiavi di casa. Hanno rubato persino 5 euro dal portafogli del figlio più piccolo e il suo cellulare con video e foto di tutta la famiglia. Secondo una prima stima i danni ammonterebbero a mille euro circa, più tutte le serrature da rifare. Oltre al danno morale, inquantificabile, della perdita dei ricordi. «Stavamo rientrando da un bel momento e abbiamo trovato questa situazione molto spiacevole - afferma la mamma della famiglia derubata - ti restano addosso la rabbia e la paura».

«È brutto per i figli che hanno dovuto vedere la scena della casa dopo il furto - prosegue - e perché si lavora sempre con tanti sacrifici, da mattino a sera e non si può vivere tranquilli a casa propria». L’appartamento derubato non ha l’allarme. Stando ad altri residenti della zona ieri le forze dell’ordine hanno voluto visionare i filmati delle telecamere in via Canturina.

In tutto il quartiere l’allerta resta alta. La sera del furto su Facebook un utente aveva scritto di aver visto «tre individui in perlustrazione scappati» in via Canturina. E da un palazzo vicino alla casa derubata, un condomino dal suo balcone, ha notato qualcosa di strano ed ha lanciato l’allarme. Anche i proprietari della casa colpita dai ladri rientrando hanno notato che la porta era aperta. Il caso più grave è il furto in casa, ma negli ultimi giorni ad Albate si registrano altri due episodi negativi. È stato segnalato un furto di una bici in via Giovane Italia. E un altro fatto strano - forse non qualificabile come furto, ma che di certo rappresenta un danno - è stato realizzato da ignoti ai danni del negozio di fiori “La Primula” in via Canturina.

Nella notte di Halloween è sparito un addobbo in legno, una specie di cornice a forma di finestra inglese, che era affisso fuori dal negozio.

Gli autori del gesto spiacevole sono stati ripresi, con ogni probabilità, dalle telecamere di negozi sulla via. n 
M. Aia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True