Ha inviato 1.742 lettere all’uomo amato  Finisce a processo per stalking
Como tribunale, palazzo di giustizia (Foto by Andrea Butti)

Ha inviato 1.742 lettere all’uomo amato

Finisce a processo per stalking

Missive anonime spedite anche a moglie e a figlia. I carabinieri denunciano l’ex collega della vittima

Secondo i carabinieri non vi sono dubbi. È l’ex collega di lavoro la stalker d’altri tempi che, da almeno quattro anni, “armata” di carta, penna e francobollo sta perseguitando un dirigente d’azienda comasco, sommerso da lettere anonime, spesso decisamente poco piacevoli, inviate non solo a lui, ma anche al resto della famiglia: moglie e figlia piccola. È iniziato, in Tribunale a Como, il processo a carico di una donna di 54 anni di Varese, accusata di stalking ai danni di un ex collega.

Causa scatenante di quelli che, secondo carabinieri e Procura, sono veri e propri atti persecutori, un’asserita relazione sentimentale tra i due. Nulla di vero, ha sempre sostenuto l’uomo, concetto ribadito con forza anche ieri nell’aula del Tribunale di Como. E nonostante ciò a casa dell’uomo, ma anche sul luogo di lavoro della moglie e nella scuola della figlia sono iniziate a fioccare lettere, tutte rigorosamente anonime, ma attribuite dai carabinieri all’ex collega Parnisari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA