Trevitex, ormai ci siamo  Spettacolare illuminazione  per il ponte pedonale
Spettacolare illuminazione a led per il ponte pedonale in via Badone

Trevitex, ormai ci siamo

Spettacolare illuminazione

per il ponte pedonale

Lavori quasi terminati, inaugurazione il 19 ottobre. Ieri sera il test con l’illuminazione del ponte Nell’autosilo 518 posti auto pubblici

Como

Trevitex, la nuova piazza di Camerlata, spiegata agli abitanti del quartiere. Un’ottantina di residenti ha partecipato all’incontro pubblico di ieri in via Cuzzi. È stata l’occasione, in previsione dell’imminente inaugurazione (dovrebbe essere il 19 ottobre), per entrare nel dettaglio e spiegare il progetto.

La piazza sarà di 2mila metri quadri, attrezzata per il relax e il gioco, completa di fontana e giochi d’acqua e protetta dal flusso del traffico veicolare mediante la creazione di barriere a verde lungo le vie Badone e Paoli. L’intervento ha previsto il parziale mantenimento delle pareti perimetrali dell’ex palazzina Fisac, con formazione di una quinta, un pergolato e il recupero delle storiche colonnine in ghisa: lì sono stati posizionati elementi di arredo ispirati all’attività serica.

I parcheggi interrati del Centro commerciale sono 1016 (cui vanno aggiunti 20 a raso) di cui 518 ceduti al Comune: «Abbiamo deciso però di non gestirli noi – dice l’assessore Lorenzo Spallino – ma di darli a Esselunga per un canone di 170mila euro l’anno. Stiamo studiando la convenzione, chiedendo tariffe differenziate e abbonamenti. La decisione è arrivata dopo aver chiesto una simulazione e aver visto, considerati i costi, che non sarebbe convenuto».

All’incontro di ieri si è parlato anche del ponte pedonale, al centro di molte polemiche per i gradini (inaccessibile da disabili e mamme con carrozzine): «È stato pensato per gli studenti - ha detto il progettista Fabio Nonis - abbiamo stimato circa 700 ragazzi in transito da piazza Camerlata al liceo Giovio e viceversa». Di sicuro il ponte si fa notare, soprattutto la sera, grazie a una spettacolare illuminazione a led. Avviati i primi test e già molte foto sui social.


© RIPRODUZIONE RISERVATA