La promessa di Barbara Minghetti   «Ci sarò sempre per il Sociale»
Como l'intervento di Barbara Minghetti alla presentazione della stagione notte del Teatro Sociale Infinita Equazione, (Foto by Andrea Butti)

La promessa di Barbara Minghetti

«Ci sarò sempre per il Sociale»

In autunno la presidente di Aslico lascia la guida del teatro comasco: «Ma non c’è alcun terremoto»

La sua posizione all’interno dell’organico cambierà, ma non sarà un addio. Non s’interromperà, quindi, il rapporto fra Barbara Minghetti (attuale presidente di Aslico) e il teatro Sociale, bensì proseguirà con un incarico meno gestionale e più legato, invece, alla programmazione. La collaborazione non si fermerà, avrà un ruolo però diverso.

Nessun terremoto

«Non c’è nessun “terremoto” - commenta Giorgio Carcano, vicepresidente dei Palchettisti - il suo incarico resterà importante: sarà meno legato alle decisioni operative quotidiane e sarà più specifico su altri temi, per esempio programmazione, alcuni progetti a lei molto cari, e i rapporti fra il Sociale, le istituzioni e le altre realtà culturali. Conoscendola bene e sapendo come da tempo stesse riflettendo sulla questione, credo sia la scelta giusta».

Sulla propria pagina Facebook (dove la presidente di Aslico ha scritto: «Il teatro era ed è di tutti! Ci sono e ci sarò sempre per il Sociale!»), fra i tanti messaggi di complimenti per quanto fatto in questi anni (e anche di rammarico per la decisione presa), a chi chiedeva se la scelta fosse maturata in virtù di una presunta incompatibilità fra il suo ruolo e quello di consigliere comunale, la stessa Minghetti ha smentito, sottolineando come fosse un percorso già deciso da tempo.

Nelle ultime ore, infine, cominciano a diffondersi alcune indiscrezioni circa il nome di chi potrebbe prendere il suo posto. A quanto si dice, la prescelta potrebbe essere Fedora Sorrentino: originaria di Cosenza, da due anni ricopre il ruolo di responsabile di produzione al San Carlo e dal 2006 quello di direttore di produzione Aslico. Il passaggio richiederà tempo prima della nomina ufficiale: resta da capire ora - sempre se confermate le indiscrezioni - se si dedicherà in maniera esclusiva al Sociale oppure resterà legata, in qualche modo, al teatro partenopeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA