La sentenza dei tweet  «Como provincia triste»
Lo scorso anno in piazza Duomo il gioco dell’eye contact (Foto by archivio)

La sentenza dei tweet

«Como provincia triste»

La provincia più felice d’Italia? Frosinone, seguita a ruota da Verona, Bologna e Sondrio. In fondo alla classifica? Aosta, subito dopo Napoli, Lecce, Ragusa, Catanzaro e la nostra, al 105esimo posto, fra le zone più tristi della penisola.

Como

La provincia più felice d’Italia? Frosinone, seguita a ruota da Verona, Bologna e Sondrio. In fondo alla classifica? Aosta, subito dopo Napoli, Lecce, Ragusa, Catanzaro e la nostra Como, al 105esimo posto, fra le zone più tristi della penisola. La classifica è una specie di “gioco”- ma con solide basi statistiche e informatiche – pubblicata da “La Lettura” in previsione di domenica 20 marzo, data in cui si celebra, con una ricorrenza ad hoc indetta dall’Onu, il diritto al benessere come aspirazione universale della persona umana.

La felicità, dunque, è misurabile, basta un indicatore numerico calcolato attraverso un algoritmo. Si ottiene “Ihappy”, l’indice che analizza il contenuto emotivo dei messaggi postati ogni giorno su Twitter in Italia. A svilupparlo è stato “Voices from the blog”, gruppo di ricerca composto da Luigi Curioni, Stefano Maria Iacus e Andrea Ceron, nato nel 2010 come primo osservatorio accademico sulle opinioni espresse in rete e nel 2012 diventato spinoff dell’Università degli studi di Milano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA