Como, ladri e abusivi: il mercato chiede aiuto
Uno dei tanti mendicanti attivi nella zona di via Sirtori e di via Mentana

Como, ladri e abusivi: il mercato chiede aiuto

Incontro in Confesercenti con gli assessori: «Tra via Sirtori e largo Spallino situazione fuori controllo». Frisoni: «Vero, ma non abbiamo vigili a sufficienza».

Sicurezza, legalità e rispetto delle regole per tutelare il proprio lavoro ed i propri clienti.

A chiederlo sono gli operatori del mercato merceologico ed annonario che ieri hanno incontrato, assieme a Claudio Casartelli ed Angelo Basilico, rispettivamente presidente e direttore di Confesercenti Como, l’assessore alla Sicurezza Paolo Frisoni, l’assessore al Patrimonio e alla legalità Marcello Iantorno ed il comandante della Polizia Locale Donatello Ghezzo. Tema della discussione le condizioni di degrado a cui, secondo gli operatori, è abbandonata l’area mercato di via Sirtori e di largo Spallino dove si concentrano venditori abusivi, mendicanti ed accattoni che disturbano il lavoro dei commercianti e la tranquillità dei clienti. Da qui la richiesta di un intervento urgente per contrastare l’illegalità.

«Il commercio abusivo - spiega Casartelli - penalizza chi opera legalmente; lungo le mura avvengono spesso furti e vendita di materiale contraffatto, per questo abbiamo bisogno di aiuto da parte delle istituzioni». Maggiori controlli, e soprattutto controlli più mirati che permettano di operare in sicurezza.

Una situazione difficile confermata dallo stesso assessore Frisoni: «Effettivamente via Sirtori è un disastro tra furtarelli, parcheggiatori abusivi e gente che fa accattonaggio che disincentiva gli acquisti alle bancarelle. Però non è possibile mettere dei vigili fissi al mercato, anche perché l’organico è già ridotto al minimo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA