Lanzara, c’era già una condanna
Ma il sindaco l’ha voluto in Acsm-Agam

Nominato nel collegio sindacale dopo i cinque anni rimediati a Milano. I magistrati: colpevole di associazione per delinquere. Lui ha fatto appello: sono innocente

Lanzara, c’era già una condanna Ma il sindaco l’ha voluto in Acsm-Agam
Paolo Lanzara, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sulle false coop

Quando Paolo Lanzara è stato nominato - nell’aprile scorso - nel consiglio di amministrazione di Acsm-Agam, a suo carico vi era già una condanna (in primo grado) a cinque anni di carcere per associazione a delinquere. È quanto emerge da una sentenza - acquisita dalle fiamme gialle nell’ambito dell’inchiesta che, un mese fa, ha portato agli arresti domiciliari del commercialista comasco - datata 23 aprile 2018, ma finora rimasta sconosciuta ai più.

Di sicuro quando il nome di Paolo Lanzara è stato indicato dal sindaco Mario Landriscina come candidato del Comune di Como al ruolo di membro del collegio sindacale di Acsm-Agam - la scorsa primavera - lo stesso Lanzara aveva a suo carico (ormai da un anno) una condanna a cinque anni di carcere per associazione a delinquere.

Sarà da valutare se la condanna non è mai stata comunicata oppure non è stata ritenuta ostativa per la nomina stessa. Lanzara, da ottobre, è ai domiciliari per la bancarotta fraudolenta del ristorante Pane & Tulipani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA