Lanzara si arrende  Patteggia e risarcisce
Il blitz della Guardia di finanza dell’ottobre scorso, quando scattarono gli arresti della Procura (Foto by butti)

Lanzara si arrende

Patteggia e risarcisce

Tutte le persone coinvolte nel dissesto di Pane e Tulipani hanno deciso di chiudere i conti con la giustizia

Paolo Lanzara ha dovuto arrendersi. E a due giorni dalla scadenza dei termini per evitare di finire a processo per la bancarotta fraudolenta del ristorante Pane e Tulipani, ha deciso di formalizzare - attraverso i suoi legali - un’istanza di patteggiamento. Il professionista ha anche annunciato l’intenzione di risarcire il danno a lui contestato, pagando 30mila euro.

Anche gli altri indagati arrestati lo scorso ottobre per il fallimento di Pane e Tulipani hanno annunciato la decisione di patteggiare la pena: entro martedì dovrebbero formalizzare il patteggiamento Bruno De Benedetto, commercialista accusato anche delle turbative d’asta per il lido e per il ristorante di Villa Olmo (il fiscalista è pure sotto inchiesta per il fallimento della società che gestiva il ristorante pizzeria affacciato sul lago), e Alberto Caremi, l’imprenditore di Nesso pure lui sotto inchiesta per la bancarotta del ristorante di via Lambertenghi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA