L’area ex Ticosa al Consiglio di Stato  Comune e Multi chiedono il rinvio
Como stato attuale dell'area Ticosa (Foto by Andrea Butti)

L’area ex Ticosa al Consiglio di Stato

Comune e Multi chiedono il rinvio

Ieri a Roma il faccia a faccia tra i rispettivi legali L’obbiettivo, il raggiungimento di un accordo tra le parti

Ieri mattina i legali del Comune e quelli di Multi, la società che nel 2006 si era aggiudicata la gara per l’acquisto dell’area Ticosa si sono ritrovati faccia a faccia a Roma al Consiglio di Stato, dove era in programma l’udienza sul contenzioso in corso da anni. Entrambi hanno chiesto al giudice amministrativo il rinvio dell’udienza poiché è in corso di definizione un accordo tra le parti.

Ieri da Palazzo Cernezzi hanno fatto sapere che «è stata rinviata a data da destinarsi l’udienza innanzi al Consiglio di Stato avente oggetto il contenzioso tra Multi e il Comune di Como relativo all’ex piano integrato di intervento “Ex Ticosa”. È stato possibile in quanto l’amministrazione sta dialogando e confrontandosi con Multi per arrivare a una soluzione extragiudiziale dell’intera vicenda, ovvero evitando lo scontro in aula di tribunale».

Nel dettaglio ieri l’assessore all’Urbanistica Marco Butti ha parlato di «poche settimane» per arrivare alla definizione dell’accordo che metterà la parola fine al contenzioso e consentirà all’amministrazione comunale di ripartire con un nuovo progetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA