L’aria serena del lago  alla conquista dell’Est
La caporedattrice Elena Markova (Foto by Courtesy dell’autrice)

L’aria serena del lago

alla conquista dell’Est

In occasione dell’uscita della rivista “Enjoy Como”, la giornalista Markova

spiega perché il Lario eserciti tanta attrattiva sul turismo di quei territori

É sarà in edicola, a 2,70 euro + il prezzo del quotidiano, la rivista bilingue di turismo “Enjoy Como” del quotidiano La Provincia. Nell’occasione, abbiamo chiesto ad alcuni scrittori, giornalisti, personaggi comaschi all’estero, di parlarci del proprio lago o del Lario letterario, dal proprio punto di vista. Elena Markova, autrice di questo contributo, è caporedattore della rivista online Como Lake Today (www.comolake-today.com).

di Elena Markova

L’Italia è il terzo Paese più visitato in Europa ed è anche costantemente nella lista delle dieci nazioni più visitate nel mondo. Per tantissimi turisti russi e, più in generale, dell’Est Europa (ucraini, lituani, etc), il Bel Paese è una delle destinazioni da sogno della loro vita. Storicamente i flussi turistici si orientavano a città come Roma, Venezia, Firenze e Milano, ma ormai da tanti anni il lago di Como è entrato nella “lista da sogno”. Più di tre milioni di turisti visitano Como ogni anno, la cifra è in crescita e il 75% dei turisti arriva dall’estero.

Perché Como e non altri laghi italiani? Qui c’è qualcosa irripetibile. Sicuramente è l’unione di colore dell’acqua e dei cedri, profumo di piante, facciate delle antiche ville e le montagne cupe. Il paesaggio di lago di Como attira tantissimo e non si può dimenticarlo. Certo, che qui c’è anche il clima favorevole, l’inverno mite e l’estate non calda, che consente di stare al massimo comfort in questi luoghi tutto l’anno. La varietà di borghi da ammirare e le attività da fare sul Lago di Como permettono a trovare divertimento a qualsiasi gusto.

L’itinerario imperdibile ed esclusivo da non perdere? Gli stranieri adorano Varenna e Bellagio. Sono le mete da sogno. I cittadini del mondo ora viaggiano molto più spesso di prima. Il Lario offre un’ottima posizione. A soli quaranta minuti da Milano, Lugano o Aeroporto Malpensa, e a poche ore di auto da località limitrofe.

Gli stranieri che risiedono sul lago o possiedono la casa vacanza scelgono la zona anche per la sua favorevole posizione. Il mondo di lavoro è cambiato e oggi ci sono sempre più lavoratori che non devono avere la costante presenza in ufficio e possono lavorare in modo remoto.

Il lago di Como è ideale per una vacanza isolata e lontana dal trambusto della città. Pertanto, le città lungo il lago hanno da tempo amato le celebrità. Qui è facile nascondersi da folla turistica. Grazie al rilievo e alla natura ci sono molti posti nascosti e isolati che apprezzano gli stranieri. Como offre molta riservatezza. A differenza di altre belle città italiane, dove ci sono tanti turisti ovunque e un ronzio che non si calma. Como è molto tranquilla.

Dopo la stagione dei grandi investimenti immobiliari, l’area lariana è diventata richiesta per l’acquisto d’immobili di alto e medio livello come seconda casa. Il periodo della domanda dei palazzi si è trasformato in grande richiesta di appartamenti, con vista lago, ovviamente. I piccoli appartamenti di valore si vendono bene e sono cercati dagli stranieri di tutto il mondo – così la gente innamorata in Como, si crea la propria casa italiana per godere il Bel Paese, i suoi paesaggi, la squisita cucina e clima mite.

Il mercato immobiliare della zona è in costante crescita negli ultimi anni. La tassa a forfait, introdotta nel 2017, incanta i super-ricchi e aiuta ad attirare il capitale e residenti nuovi a Como.

Tante volta il lago di Como è stato nominato uno dei più belli al mondo dalle prestigiose classifiche nel campo del turismo e giornalismo. La bellezza naturale, il clima meraviglioso, e i siti storici hanno reso la Lombardia italiana e la costa del lago di Como – è un ramo di paradiso all’interno della penisola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA