Lido di Villa Geno, c’è il bando  Ma ancora dubbi su Villa Olmo
La piscina di Villa Olmo, abbandonata dall’autunno del 2017

Lido di Villa Geno, c’è il bando

Ma ancora dubbi su Villa Olmo

Per l’impianto vicino alla Como Nuoto obbligo di riapertura in estate

Como

La promessa è che, salvo colpi di scena, i due lidi cittadini dovrebbero essere operativi entro l’estate, ma al momento non ci sono certezze in una vicenda che nell’ultimo anno è stata costellata di problemi, annunci e smentite. Per l’impianto di Villa Geno è stato pubblicato nelle ultime ore il bando per assegnare la gestione della struttura che comprende lido, bar e ristorante. Nel documento è scritto nero su bianco che il vincitore dovrà «garantire l’apertura del lido per la stagione estiva 2019».

Nel bando di gara è stato inserito il sopralluogo obbligatorio (la prossima settimana) e una seconda visita tra l’11 e il 15 marzo per la predisposizione degli elaborati progettuali mentre la proposta dovrà essere ufficializzata entro le 12 del prossimo 5 aprile. Il canone a base d’asta è fissato in 67mila euro e, per il primo anno, è previsto il pagamento di solo il 10% della cifra proposta poiché sono necessari una serie di interventi di sistemazione. Il tempo di assegnazione della struttura sarà al massimo pari a 20 anni e sarà valutato anche in base alla proposta che verrà presentata dai privati.

«Il lido di Villa Geno riaprirà sicuramente per l’estate - assicura l’assessore al Patrimonio Francesco Pettignano che già un anno fa era però ottimista sull’apertura di Villa Olmo, poi rimasto chiuso per tutta la stagione - e abbiamo messo la riapertura come vincolo per la presentazione delle offerte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA