Lite per il posto auto  Tutti assolti: non fu una rissa
Il piazzale della stazione San Giovanni, teatro della zuffa

Lite per il posto auto

Tutti assolti: non fu una rissa

La zuffa tra uno svizzero e un tassista alla stazione S. Giovanni nell’estate del 2015

Era piena estate e faceva molto caldo: premessa doverosa per spiegare che cosa successe il 16 luglio del 2015 sul piazzale della stazione San Giovanni, quando una macchina con targa svizzera si posizionò su uno degli stalli evidenziati in giallo, riservato ai taxi.

Alla guida vi era un comasco residente in Ticino. Accompagnava due sue amiche brasiliane, madre e figlia, quest’ultima una fotomodella che dovevano prendere un treno per Milano.

Ma quella mossa non era passata inosservata né piacque a tre tassisti.

Quel che ne seguì fu un violento parapiglia, per il quale tutti i presenti hanno dovuto rispondere del reato di rissa ieri mattina in tribunale. Il pubblico ministero ha chiesto 4 mesi per ciascuno di loro, ma il giudice ha distinto le posizioni dei singoli, rilevando in particolare che le donne coinvolte in realtà si sono adoperate solo per placare gli animi dei contendenti, cioè il tassiste e l’automobilista, per i quali è pendente un parallelo procedimento per lesioni reciproche. Ma per due soli il reato di rissa non sussiste, è necessario che le persone coinvolte siano almeno tre: così il giudice ha mandato tutti assolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA