Lungolago di Como, nati tutti i cignetti  E la coppia ne “adotta” altri due
La nuova famigliola di cigni ieri a Sant’Agostino

Lungolago di Como, nati tutti i cignetti

E la coppia ne “adotta” altri due

Tre i piccoli nati sul cantiere a cui la polizia provinciale ne ha aggiunti due provenienti da Brienno

Mamma e papà cigno hanno abbandonato ieri il nido all’interno del cantiere delle paratie con i loro tre cignetti, quelli nati dalle cinque uova deposte nelle scorse settimane. La famigliola è stata avvistata in tour a Sant’Agostino. La polizia provinciale, con il comandante Marco Testa, ha portato alla coppia altri due piccoli salvati a Brienno e ha poi seguito nel pomeriggio le fasi di adattamento alla novità.

«Abbiamo vinto due scommesse - ha spiegato ieri il comandante - La prima è stata lo spostamento del nido, sollevandolo artificialmente a causa dell’innalzamento del livello del lago, senza provocare danni alle uova e, la seconda, è stata quella di far accettare alla coppia “residente” nel cantiere paratie anche i due piccoli che abbiamo recuperato a Brienno. La famigliola dei cigni ha così cinque piccoli: tre naturali e due adottati, ma già perfettamente integrati».

Il tutto sotto gli occhi di tantissimi curiosi: comaschi, ma anche turisti, che hanno seguito le operazioni coordinate dagli esperti di Villa Saporiti.

Mamma e papà cigno, con i piccoli, utilizzeranno il nido ancora per qualche giorno e poi lo abbandoneranno. Da quel momento i lavori sul cantiere paratie che finora non hanno interferito con i cigni, potranno interessare anche l’area nei pressi della biglietteria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA