Maltempo, si allaga anche il Duomo  Lago stabile, ma resta l’allarme
Transenne, acqua e detriti sul lungolago di piazza Cavour

Maltempo, si allaga anche il Duomo

Lago stabile, ma resta l’allarme

Acqua in cattedrale dalla Porta della rana, problemi al Crocifisso. Da domani (forse) il tempo migliora

La forte pioggia di questi giorni, con il violento nubifragio di lunedì, ha portato l’acqua anche in Duomo. Allagata infatti la zona della cattedrale a ridosso della Porta della rana. E chi in Duomo ci lavora giura che prima della sistemazione di piazza Grimoldi il problema non si era mai posto. L’architetto Stefano Seneca, progettista dell’intervento sulla piazza spiega: «Ero già stato in Duomo prima della fine dei lavori poiché ci era stato segnalato il problema e avevamo sistemato tutte le caditoie, piene di materiale». E ancora: «Il fenomeno esiste, ne siamo al corrente, ma non ci sono motivi tecnici plausibili poiché le pendenze sono rimaste inalterate e posso quindi dire con certezza che le condizioni non sono state alterate e quindi quello che succede non è a causa del nostro lavoro. Va però sottolineato che nel frattempo ad essere cambiate sono le condizioni climatiche con piogge di entità molto superiore».

Allagamenti anche alla basilica del Crocifisso di viale Varese, mentre sono state segnalate infiltrazioni d’acqua anche all’asilo Sant’Elia di Terragni, dove sono già stati avviati gli interventi di sistemazione del linoleum da parte dell’amministrazione comunale. Ed è ancora incerta la riapertura del palazzetto del ghiaccio di Casate: parte della copertura è stata strappata dal vento e il danno è peggiore di quanto previsto.

Intanto a preoccupare è sempre il livello del lago, visto che sono previste piogge consistenti anche nella prima parte della giornata di oggi con la Regione Lombardia che ha emesso il codice di criticità arancione per il rischio idrogeologico in provincia di Como. Le piogge a Como, a cui si sommano quelle in montagna e nei Comuni affacciati sul lago, potrebbero portare all’esondazione del lago, che già ha invaso il marciapiede di piazza Cavour. Lo stesso Palazzo Cernezzi sui pannelli a messaggio variabile indica per le prossime 48 ore il rischio di esondazione. Da domani il tempo dovrebbe finalmente migliorare (ma tonerà la pioggia all’inizio della prossima settimana). Ieri sera alle 19 il livello era pari a 97,5 centimetri sopra lo zero idrometrico con il deflusso superiore all’afflusso, anche se di poco e veniva indicato come stabile. Ieri sul tema è intervenuto il sottosegretario regionale della Lega Nord Fabrizio Turba dicendo che «il clima purtroppo sta cambiando e oggettivamente si sta dimostrando che l’opera delle paratie è utile non solo alla città, ma a tutto il lago e ha risposto anche a chi contesta il progetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA