Messa del vescovo per ricordare Josemaría Escrivá

San Bartolomeo Domani alle 18 la funzione in memoria del religioso spagnolo morto 48 anni fa

Messa del vescovo per ricordare Josemaría Escrivá
Il vescovo Oscar Cantoni

Il vescovo monsignor Oscar Cantoni celebrerà domani alle 18 nella chiesa di San Bartolomeo, in via Milano 161, una messa in memoria di san Josemaría Escrivà, fondatore dell’Opus Dei. Nato nel 1902 in Spagna, Josemaría seguì studi teologici e di diritto. Fu ordinato sacerdote il 28 marzo 1925. Iniziò il ministero sacerdotale a Saragozza. Nella primavera del 1927 si trasferì a Madrid, dove lavorò anche per sostenere i poveri e malati delle borgate. Divenne cappellano del Patronato per i malati, e fu docente in un’accademia universitaria.

Il 2 ottobre 1928, Escrivá fondò l’Opus Dei, finalizzato a promuovere, fra persone di ogni ceto sociale, la ricerca della santità e l’esercizio dell’apostolato attraverso la “santificazione” del lavoro. Durante la guerra civile spagnola, svolse il suo ministero sacerdotale dapprima a Madrid e quindi a Burgos. La notte del 22 giugno 1946 giunse in Italia, diretto a Roma, luogo dove rimase fino alla morte. Il 16 giugno 1950 l’Opus ottenne a Roma l’approvazione definitiva da parte della Santa Sede. Da allora Escrivá stimolò e guidò la diffusione dell’Opus Dei in tutto il mondo. Alla morte di Escrivá, il 26 giugno 1975, l’Opus Dei contava più di 60.000 membri, di 80 nazionalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}