Multe, che stangata  Settemila in più  nell’ultimo anno
L’intervento del comandante Donatello Ghezzo ieri sul palco del Teatro Nuovo di Rebbio (Foto by pozzoni)

Multe, che stangata

Settemila in più

nell’ultimo anno

I dati diffusi ieri dal comandante dei vigili. Nel 2016 sanzioni in crescita del 9,1% rispetto al 2015. Ghezzo: «Con le telecamere nella Ztl saliranno ancora»

Nel 2016 le multe a Como sono cresciute del 9,1%. Perché con tablet e palmari agli agenti basta una foto per incastrare chi non paga il parcheggio. E per il 2017 la Polizia locale si aspetta addirittura un boom del 20% legato alle nuove telecamere ai varchi della Ztl.

Nel giorno della festa della Polizia locale, il comandante Donatello Ghezzo ha reso noti come consuetudine i numeri del lavoro degli agenti comaschi. Le contravvenzioni in particolare sono di molto aumentate grazie ai supporti tecnologici e aumenteranno ancora.

«Sulle previsioni di bilancio per il 2017 abbiamo immaginato un + 20% - spiega Ghezzo - soprattutto perché attiveremo i varchi della zona a traffico limitato nella città murata. Ci sarà un periodo di prova, crediamo però che in un primo momento gli automobilisti, ignari del divieto, verranno pizzicati spesso dal sistema di telecamere che monitoreranno le vetture anche in uscita. È un dato statistico che è confermato da tutte le città che prima di noi hanno introdotto la Ztl». Se quello appena iniziato si prospetta un anno ricco di multe, anche il 2016 non è stato parco di sanzioni.

Infatti la curva delle contravvenzioni relative alla violazioni del codice della strada è in netta salita, nel 2014 le multe sono state 63.491, nel 2015 c’è stato un balzo a 72.801 e nel 2016 hanno raggiunto quota 79.456. Sono quasi 80mila multe in dodici mesi, con un salto in un anno del 9,1%.

«In parte questo aumento riguarda l’equipaggiamento tecnologico di cui il nostro corpo si è dotato - dice ancora Ghezzo - quindi l’informatica e in particolare i tablet sempre a disposizione degli agenti. La metà dell’incremento annuale però è dovuta all’efficienza del personale di Como Servizi Urbani, tutti dal gennaio del 2016 hanno sempre in tasca un palmare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA