Navigazione, la coda è virtuale  L’App dice quando fare il ticket
Con la App si può prenotare l’accesso alla biglietteria

Navigazione, la coda è virtuale

L’App dice quando fare il ticket

Da lunedì si sperimenta il nuovo sistema online

Da lunedì nuovo sistema per la gestione delle code alla biglietteria del pontile di Como. La sperimentazione avviata da Navigazione Laghi, che dovrebbe migliorare la gestione dello spazio antistante il pontile numero 4, arriva ad un anno di distanza dai lavori di rinnovamento dell’area di imbarco di fronte a piazza Cavour, che hanno permesso una maggiore fruibilità degli spazi.

Oltre a questo, l’iniziativa si allinea alla necessità di garantire un adeguato distanziamento interpersonale tra i viaggiatori, già attivata da diversi mesi attraverso la segnaletica informativa di terra. Il nuovo sistema funzionerà in modo piuttosto semplice: dopo aver scaricato gratuitamente l’applicazione ufirst, disponibile sia per iOS che per Android, il cliente, selezionando la struttura “Biglietteria Navigazione Lago di Como” potrà prenotare, in anticipo e con comodità, il proprio turno per l’accesso alla biglietteria di piazza Cavour, senza essere costretto a restare in coda in attesa di acquistare il titolo di viaggio. Circa 10 minuti prima del proprio turno, il cliente riceverà una notifica che lo inviterà ad avvicinarsi alla cassa ufirst ubicata presso la biglietteria. «La stagione 2020 ha preso avvio con alcuni mesi di ritardo dovuto alle restrizioni di mobilità previste dal lockdown – chiarisce Alessandro Acquafredda, direttore generale di Navigazione Laghi - e risente tuttora di un traffico viaggiatori decisamente ridotto rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, anche se durante il weekend registriamo importanti aumenti. Per questo motivo, abbiamo deciso di sperimentare il sistema di gestione delle code di ufirst, con un duplice obiettivo: quello di decongestionare il pontile numero 4 in piazza Cavour e quello di dare l’opportunità ai nostri clienti di utilizzare al meglio il proprio tempo alla scoperta della città di Como, presentandosi presso la biglietteria soltanto pochi minuti prima del proprio turno. Se questa prima sperimentazione avrà riscontri prositivi, non escludiamo di poter estendere il sistema anche ad altri scali».n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA