Palazzetto del ghiaccio  Si offrono 4 società  «Pronte a sistemarlo»
L’inteno del palazzetto del ghiaccio di Casate

Palazzetto del ghiaccio

Si offrono 4 società

«Pronte a sistemarlo»

Dopo le polemiche i privati bussano in Comune. «Riqualifichiamo in cambio della gestione energetica». L’assessore: «Un’opportunità anche per la piscina»

Dopo le polemiche che hanno investito il Comune sul palazzetto del ghiaccio di Casate e che hanno riportato in primo piano la necessità dei lavori di manutenzione delle tribune che scatteranno nelle prossime settimane, ma anche di riqualificazione generale dell’impianto sportivo, l’unico in provincia di Como, qualcosa si muove. E a bussare alle porte di Palazzo Cernezzi sono i privati, che hanno chiesto all’amministrazione se è interessata a progetti di interventi strutturali in termini di risparmio energetico in cambio poi della gestione energetica successiva.

«Dopo gli appelli - commenta Marco Galli, assessore allo Sport - quattro diverse società Es Co si sono presentate in Comune offrendosi di riqualificare il palazzetto del ghiaccio e la vicina piscina di Casate finanziando interamente l’operazione in cambio di un accordo sulla successiva gestione energetica».

Da quanto si apprende sono già stati effettuati alcuni sopralluoghi da parte dei privati che hanno intenzione di presentare delle offerte a Palazzo Cernezzi.

«Ci sarà sicuramente una fase esplorativa delle offerte perché siamo di fronte a un’opportunità per l’amministrazione. Qualora si decidesse di aderire si dovrà procedere con un bando di evidenza pubblica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA