Paratie, il Comune chiede più tempo all’Anticorruzione
Il cantiere delle paratie

Paratie, il Comune chiede più tempo all’Anticorruzione

L’Anac aveva dato 40 giorni a Palazzo Cernezzi per rispondere alle contestazioni mosse alla perizia di variante Lucini

Era nell’aria e, poco fa, è arrivata la conferma da Palazzo Cernezzi. Il Comune non farà in tempo a rispondere alle contestazioni dell’Anticorruzione sulla perizia di variante numero 3, quella voluta dal sindaco Mario Lucini, entro il 7 settembre così come previsto dalle procedure. Per questo chiede più tempo a Raffaele Cantone. In una nota appena diffusa si legge: «Il responsabile unico del procedimento, l’ingegner Antonio Ferro, ha firmato questa sera e trasmesso via Pec (posta elettronica certificata) la richiesta di proroga all’Anac. In ragione della “corposità e complessità” dei contenuti delle risposte che l’amministrazione dovrà presentare in merito al cantiere delle paratie, è stata chiesta una proroga di quindici giorni che portano quindi al 20 settembre il termine per la consegna delle controdeduzioni alle risultanze istruttorie dell’autorità nazionale anticorruzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA