Paratie, #rivogliamoilnostrolago  «Bene Renzi, ma ora i fatti»
La palizzata sul lungolago. Per la nona estate consecutiva i comaschi si trovano con parti di passeggiata in cui la vista del lago è oscurata

Paratie, #rivogliamoilnostrolago

«Bene Renzi, ma ora i fatti»

Dopo l’intervista a Chiara Braga sull’intervento del premier, le reazioni delle categorie - Taborelli: «Mi auguro che sia la volta buona». I commercianti: «Un primo risultato». Cassani: «Passare all’azione»

«Un segnale positivo, ma aspettiamo i fatti». È questo, in estrema sintesi, il pensiero dei rappresentanti delle categorie economiche comasche dopo la promessa del premier Matteo Renzi di sbloccare la vicenda lungolago, arrivata attraverso le parole della parlamentare Pd Chiara Braga, che siede nella segreteria nazionale del partito e che ha sottoposto la questione paratie al presidente del Consiglio.

«Ci crederò quando vedrò che qualcosa si muove davvero, di dichiarazioni ne abbiamo sentite tante, ma mi auguro che questa volta se ne arrivi a una» commenta il presidente della Camera di Commercio Ambrogio Taborelli. Gli fa eco il numero uno di Confcommercio Giansilvio Primavesi: «Direi che è un risultato, se si tradurrà in fatti concreto, è positivo. Finalmente qualcuno si muove. A noi interessa innanzitutto che qualcuno prenda in mano situazione perché ormai è diventata una barzelletta».

Leggi l’approfondimento su La Provincia in edicola lunedì 27 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA