PolisportivaSant’Agata «Così lo sport salva la vita»
I piccoli atleti in divisa alla festa della Polisportiva di Sant’Agata

PolisportivaSant’Agata
«Così lo sport salva la vita»

Oltre duecento ragazzi con famiglie, dirigenti e allenatori al tradizionale incontro annuale. Eletto il nuovo presidente

Giornata di festa sabato per la polisportiva Sant’Agata e i suoi oltre duecento ragazzi.

Un’occasione per cominciare il nuovo anno con un sorriso, all’insegna dei valori dello sport, in compagnia di allenatori, dirigenti e ragazzi. Ieri si è votato il nuovo direttivo. Giorgio Soave, presidente per otto anni, ha deciso di passare la mano pur restando in consiglio: «L’idea – ha commentato - è quella di favorire un rinnovo, capace di agire in continuità con il passato e, al contempo, portare nuove idee e proposte». Al suo posto è stato eletto Francesco Angelini.

Sono 125 i baby calciatori e 97 gli atleti della pallavolo. La giornata è cominciata con la messa delle 18: la chiesa era gremita e i ragazzi hanno partecipato in divisa.

Lo spirito è identico a quello del 1993: «Il nostro meglio - ha ricordato don Giorgio Cristiani – deve essere destinato ai giovani. Voglio ringraziare Giorgio Soave- ha continuato, seguito dall’applauso delle persone presenti – per la sua disponibilità, l’impegno per l’educazione e il suo esempio personale. Ci sono persone che ritengono importante lo sport, i suoi valori, i principi. È un aspetto molto significativo: aiuta i ragazzi a crescere nello spirito cristiano, infatti insegna l’integrazione, il sacrificio, l’abnegazione, il saper accettare le sconfitte. Non pochi giovani hanno avuto salva la vita grazie allo sport. Non solo i ragazzi: anche noi adulti dobbiamo crescere tenendo presente questa cultura».

Per chi volesse seguire le attività della Polisportiva: www.polisportivasantagata.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA