Post sulle onde gravitazionali  E il fisico diventa una star
Luca Perri

Post sulle onde gravitazionali

E il fisico diventa una star

Ricercatore all’Insubria, il suo post su Facebook è stato condiviso da diecimila persone e ha ricevuto 15 mila like. Ora lo cercano tv e radio

Como

È talmente bravo a spiegare la scienza che un suo post sulle onde gravitazionali sta facendo il giro d’Italia. Luca Perri è un giovane ricercatore dell’Insubria, un fisico di via Valleggio che lavora all’osservatorio astronomico Brera, nella sede di Merate. Dopo che i ricercatori americani e pisani hanno avuto la certezza di avere osservato le onde teorizzate da Einstein, dopo che i media di mezzo mondo hanno battuto la notizia, lui, acceso il suo computer, ha scritto un commento su Facebook. Questa riflessione ha avuto diecimila condivisioni, 15mila like ed è finita ovunque. «Internet è misterioso quanto gli abissi dell’universo – sorride Luca – non ho idea del perché la mia spiegazione dell’importante scoperta scientifica abbia avuto tanta risonanza, io infondo ho un numero limitato di amicizie. E invece ora mi trovo il profilo intasato, non so come farò a rispondere a tutti. In più mi hanno chiamato radio, giornali, per interviste e programmi, mi ha contattato perfino il festival della scienza di Genova».

Perri è modesto, ma in realtà è un brillantissimo comunicatore scientifico. Del resto è vero che in cento righe il nostro fisico è riuscito a condensare una spiegazione precisa del fenomeno, quelle onde, arrivate sino a noi e generate dalla collisione di due lontanissimi buchi neri, ma lo ha fatto con ironia, spirito, sagacia, non senza la strenua difesa della ricerca. Quella fisica che sembra così lontana dalla realtà, ma da cui invece scaturiscono le scoperte più entusiasmanti, anche quelle più concrete.


© RIPRODUZIONE RISERVATA