Presa a pugni e calci: frattura al viso
Si salva con la chiamata ai carabinieri

AlbateUcraino di 25 anni arrestato per maltrattamenti in famiglia e per lesioni gravi Durante l’ennesima lite in casa con la convivente l’ha colpita violentemente alla testa

Presa a pugni e calci: frattura al viso Si salva con la chiamata ai carabinieri
Un carabiniere all’esterno del palazzo di giustizia di Como
(Foto di butti)

Como

L’ha colpita con tale ferocia e forza che lei, ora, è ricoverata in un letto del reparto maxillofacciale del Sant’Anna con l’osso orbitale rotto in più punti per la violenza dei pugni. I carabinieri della stazione di Rebbio hanno arrestato un giovane ucraino di 25 anni accusato di maltrattamenti in famiglia e di lesioni gravi. Domenica ha aggredito la sua convivente con calci e pugni: lei ora è ricoverata in ospedale con 40 giorni di prognosi.

È successo in un appartamento tra Rebbio e Albate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}