Prove d’esame sospette

Sequestrate 127 patenti

Verifiche lampo per ottenere licenze per auto, bus e autocarri

Prove d’esame sospette Sequestrate 127 patenti
Agenti della polizia stradale all’esterno della sede della Motorizzazione di Como
(Foto di foto butti)

Esami di guida lampo e promozioni record. L’inchiesta sull’ex direttore della Motorizzazione di Como riserva un’altra clamorosa svolta: gli agenti della polizia stradale di Como, ieri mattina, si sono presentati negli uffici di via Tentorio per sequestrare i verbali di ben 29 sedute d’esame risalenti ai primi cinque mesi di quest’anno. Contestualmente è iniziato anche il sequestro di ben 127 licenze di guida a carico di altrettanti possessori di patenti speciali e superiori.

Stando a quanto emerso nel corso dell’inchiesta che ha portato all’arresto - tra gli altri - dell’ex direttore della Motorizzazione Antonio Pisoni, i destinatari del provvedimento di sequestro avrebbero sostenuto esami di guida agevolati e superficiali. Il tutto solo perché presentati da una data autoscuola, pronta - lo hanno ammesso gli amministratori della Catelli e della Luigi - a pagare 200 euro a sessione all’esaminatore per ottenere il 100% di promozioni.

La Procura sta indagando anche su altre tre autoscuole, mai toccate fino ad oggi dall’inchiesta, in quanto alcune delle sessioni sospette riguardavano proprio loro candidati. A perdere la patente e a dover rifare l’esame di guida, come detto, sono 127 persone, principalmente possessori di licenze per la guida di pullman e camion, ma anche disabili che hanno ottenuto la patente speciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}