Riapre il lungolago  L’area dei giardini  e parte della darsena
I lavori sul porfido del lungolago sistemati ieri dopo i nubifragi di mercoledì (Foto by butti)

Riapre il lungolago

L’area dei giardini

e parte della darsena

Oggi pomeriggio gli spazi torneranno alla città. Restano chiuse due porzioni per i danni del maltempo. Niente lavori all’ex biglietteria a causa del lago alto

Torna oggi ai comaschi quasi tutto il lungolago. Nel pomeriggio saranno infatti rimosse le recinzioni nella zona dei giardini (circa 3mila metri quadrati) e in una parte del tratto tra la darsena e piazza Cavour. Si potrà, quindi, avvicinarsi ai parapetti storici restaurati e riportati sul lungolago (in origine si trovavano dalla parte opposta, dove oggi c’è la passeggiata “Amici di Como”). Il maltempo di mercoledì ha creato una serie di problemi al cantiere. Per tutta la giornata gli operai non hanno potuto lavorare e la pioggia torrenziale ha fatto saltare il porfido posato il giorno precedente in diversi punti. Molti sono stati riparati ieri, ma non tutti. Resterà probabilmente chiusa per alcuni giorni una piccola zona a ridosso del marciapiede verso i giardini e una seconda verso la darsena.

Impossibile lavorare nella zona della vecchia biglietteria della Navigazione. Nei giorni scorsi il livello dell’acqua era sceso ed era stata iniziata la posa del porfido. Lavoro distrutto dai temporali di mercoledì che, tra l’altro, hanno fatto innalzare in modo consistente il lago che ha invaso tutto il marciapiede. Questo vuol dire che ci vorranno ancora diversi giorni per aspettare la discesa del livello del lago e, successivamente, per poter posare il porfido. Nel frattempo gli operai trasformeranno la base della Solo a quel punto potranno dirsi definitivamente conclusi i lavori per la riapertura provvisoria, in attesa poi di quella definitiva quando sarà completato il cantiere delle paratie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA