Sant’Antonio, il rito antico:  la benedizione di animali (e auto)
Non solo auto ma anche piccoli animali

Sant’Antonio, il rito antico:
la benedizione di animali (e auto)

Anche i vigili del fuoco hanno fatto benedire i loro mezzi in piazza Amendola

Una tradizione che torna puntuale ogni anno (dall’epoca in cui si usava fare benedire le bestie e i carretti) e che anche questo venerdì ha riscosso il solito, intramontabile successo.

Nel giorno in cui la Chiesa celebra la festa di Sant’Antonio Abate, a Sant’Agostino - in piazza Amendola - i comaschi si mettono in coda per beneficiare di una benedizione, sia all’auto di casa sia ai propri piccoli animali, cani o gatti che siano (e chissà che non si sia visto anche qualcosa di più esotico). Tanti gli automobilisti che hanno voluto sfruttare l’occasione, provenienti non solo dalla città ma anche dai Comuni del circondario. Da registrare anche la presenza dei vigili del fuoco, che hanno anche loro fatto in modo di benedire i mezzi di servizio con i quali assicurano ogni giorno la sicurezza della nostra comunità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA