Ruba la coca dall’inceneritore  Poi la prova e perde la testa

Ruba la coca dall’inceneritore

Poi la prova e perde la testa

L’addetto alla gru del forno di via Alla Guzza in cella per furto e detenzione di droga

Si è sbarazzato del borsone pieno di cocaina, hascisc e marijuana nel modo peggiore possibile: gettandolo nel cortile del condominio dove abita, a Rebbio. Un vicino di casa lo ha trovato e ha chiamato la polizia. Gli agenti non hanno faticato molto ad associare quel borsone pieno di droga al possibile proprietario.

Un dipendente del forno d’incenerimento di via Alla Guzza è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di furto e detenzione di droga. Lo stupefacente sarebbe stato portato via dall’uomo, manovratore addetto alla gru, dal nastro trasportatore in movimento verso il forno e la droga faceva parte di una partita di cocaina da distruggere su ordine della magistratura.

Complessivamente la Procura contesta all’uomo a detenzione di un chilo e 700 grammi di cocaina circa, di due etti di hascisc e di qualche grammo di marijuana, oltre al reato di furto aggravato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA