Ruba una carta di credito  Incastrato dalle telecamere
Auto della polizia nel centro storico di Como

Ruba una carta di credito

Incastrato dalle telecamere

Ladro deruba un muratore e fa acquisti in centro. Le immagini permettono alla polizia di bloccarlo

I capelli lunghi, il volto scavato e vagamente equino, il fisico asciutto, fin troppo asciutto. Per i poliziotti della squadra mobile della Questura di Como un gioco da ragazzi riconoscere, nella folla, un simile sospettato.

Un trentenne bresciano - ma di fatto senza dimora e da qualche tempo in giro per la città di Como - è stato denunciato a piede libero dalla polizia con l’accusa di furto aggravato e di uso fraudolento di carta di credito.

Secondo l’accusa l’uomo, venerdì mattina, era entrato in un cantiere di via Cinque Giornate, dove aveva notato lo zainetto di un muratore lasciato incustodito. Quindi lo aveva aperto, aveva estratto il portadocumenti da quale ha successivamente rubato una carta di credito, senza che nessuno si accorgesse del furto.

Il muratore proprietario della carta di credito si è accorto del furto grazie a un sms inviato dalla banca per un acquisto compiuto, utilizzato la carta, in un negozio nelle vicinanze di piazza San Fedele. Quindi ha immediatamente chiamato la polizia. Gli agenti hanno acquisito le immagini video del negozio e distribuito ai vari poliziotti in servizio la foto del sospettato. Ieri mattina l’uomo è stato notato da due detective della squadra mobile, che lo hanno fermato e portato in Questura, dov’è stato successivamente denunciato a piede libero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA