Sagnino, truffatori al citofono  C’è anche chi si finge parroco
Sagnino la chiesa parrocchiale di San Paolo Apostolo

Sagnino, truffatori al citofono

C’è anche chi si finge parroco

È capitato pochi giorni fa in via Deledda: ma don Lele preannuncia sempre il suo arrivo tramite lettera

Qualsiasi espediente è buono per riuscire a intrufolarsi in casa d’altri, in tempi di furti e di truffe. A Sagnino, per esempio, è successo che il parroco Emanuele Corti abbia segnalato, al termine della messa di sabato scorso, un episodio che vale la pena di registrare: pare che qualcuno, in una palazzina dalle parti di via Deledda, abbia citofonato sostenendo di essere proprio il parroco, e di essere lì per la visita alle famiglie.

In realtà, ha ricordato don Emanuele, il giro delle famiglie è sì in corso in questi giorni, ma lo stesso sacerdote non manca mai di annunciarsi inserendo una breve comunicazione nella cassetta delle lettere indicando il giorno e l’ora del suo arrivo.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA