Saltano a sorpresa 12 treni  E Trenord non sa il motivo
Turisti ieri a Como San Giovanni

Saltano a sorpresa 12 treni

E Trenord non sa il motivo

Trasporti: una giornata difficile tra interruzioni e cancellazioni TreNord: «Accertamenti per capire cosa è successo»

Como

«Il treno da Milano Porta Garibaldi a Como San Giovanni oggi non sarà effettuato». È la scritta che si è ripetuta da ieri mattina fino a sera sul sito di Trenord, nella sezione dedicata alle direttrici dove si può vedere, in tempo reale, l’andamento del traffico ferroviario sulla linea. In totale, sulla Chiasso – Como – Monza – Milano, i treni previsti e non passati sono stati più di una decina. Con buona pace di comaschi e turisti che, magari sfruttando il ponte, pensavano di prendere il treno e mettersi in viaggio fra Como e Milano.

I disagi sono cominciati la mattina presto allo scalo centrale lariano, dove in tanti si sono chiesti che fine avesse fatto il regionale numero 25203, salvo poi scoprire essere cancellato. Altri due treni, in partenza sempre da San Giovanni alle 7.52 e alle 7.53, diretti sempre nel capoluogo lombardo, hanno accumulato rispettivamente 31 minuti e 20 minuti di ritardo. Il treno, invece, previsto alle 7.39 da Porta Garibaldi è stato cancellato.

Da lì in avanti, la situazione è stata, per certi versi, purtroppo uguale a sé stessa. Andando con ordine. Da Como San Giovanni verso Porta Garibaldi, non sono state effettuate le corse delle 12.22, 15.22, 16.22, 18.22 e 19.22. Nella direzione opposta, non sono partiti i convogli delle 10.39, 11.39, 14.39. 16. 39 e 17.39.

Sei a testa, in entrambe le direzioni, per un totale di dodici treni in meno. Problemi si sono verificati anche sulle altre linee: peraltro, consultando l’orario, i convogli erano tutti previsti per ieri. Nella sezione “avvisi” del sito di Trenord non era indicata nessuna variazione negli orari o soppressioni.

Accanto a questo, non sono mancati altri disguidi. Alle 14.22 è stato annunciato un guasto temporaneo agli impianti di circolazione nella stazione di Monza con relativi ritardi di decine di minuti. Altri problemi, sempre agli impianti, si sono verificati nel corso della giornata alle stazioni di Milano Centrale (con un treno in attesa di partire per un po’ di tempo) Milano Greco Pirelli e Sesto San Giovanni. Contattata per avere spiegazioni, l’azienda ha fatto sapere che stava portando avanti «le opportune verifiche per capire cosa accaduto».

Mentre, per la coda creatasi a Como Lago per la chiusura improvvisa e per un breve periodo di tempo della biglietteria, l’ufficio stampa precisa che è stata un’interruzione di servizio temporanea, dovuta a una necessità fisiologica dell’addetta, dopo un’intera giornata passata a lavorare senza sosta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA