San Rocco, stanziati i fondi  Partono i lavori per la rotatoria
Gli scettici sostengono che non ci sia lo spazio sufficiente a consentire la svolta dei mezzi pesanti (Foto by archivio)

San Rocco, stanziati i fondi

Partono i lavori per la rotatoria

Sarà provvisoria, per consentire di testarne i risultati - Obiettivo, concludere entro settembre, prima dell’apertura delle scuole

Como

Dopo anni di discussioni si passa alle vie di fatto. Una cosiddetta “determina dirigenziale” firmata dall’architetto Giuseppe Ruffo del settore pianificazione del territorio e della mobilità, assegna la somma di 25mila euro al progetto di sperimentazione di una rotatoria in piazza San Rocco, soluzione da più parti caldeggiata- e da anni - non solo per rendere più fluido lo scorrimento del traffico ma anche, e soprattutto, per consentire l’inversione di marcia, cioè quel ritorno verso via Napoleona che l’attuale assetto viabilistica non consente.

Si tratterà, come noto, di una prima sperimentazione, e i 25mila euro, lungi dal finanziare la rotatoria vera e propria, serviranno a pagare le spese di realizzazione di una soluzione provvisoria, destinata a rimanere in essere fino a quando non si sarà accertata la possibilità di procedere con il progetto o di fermarsi e di rinunciarvi (gli scettici sostengono da sempre che ci sia un problema di spazio, e che il diametro dell’anello sarebbe troppo stretto per consentire la svolta dei mezzi pesanti).

I lavori dovrebbero prendere il via a giorni, dopo un’assegnazione diretta di incarico, che dovrebbe consentire di accelerare i tempi. Del resto questo è l’obiettivo: rendere la nuova viabilità di San Rocco operativa per l’inizio dell’anno scolastico, quando i carichi e i flussi di traffico soprattutto in entrata lungo l’asse di Camerlata diventano molto più pesanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA