Sant’Abbondio, ci siamo  Da domani tutti a tavola
Lavori nell’area di via Regina che ospiterà la fiera (Foto by butti)

Sant’Abbondio, ci siamo

Da domani tutti a tavola

Alle 18 l’inaugurazione di una edizione rinnovata che da sabato sbarca anche in centro città

Prende il via domani la “nuova” sagra di Sant’Abbondio, nella versione rivista, corretta e ampliata che prevede le nuove location “cittadine” di Largo Miglio (a Porta Torre) e di viale Cattaneo, lungo le mura, dove ancora oggi sono presenti gli antichi anelli cui un tempo, molti anni fa, gli allevatori assicuravano le catene dei loro buoi. L’appuntamento di domani è alle 18 nella sede “storica” di Sant’Abbondio, dove è in programma il tradizionale taglio del nastro, presenti il sindaco e i suoi assessori, oltre che tanti altri volti delle istituzioni. Si brinda da subito, con un aperitivo in programma a partire dalle 18. L’avvio della fiera coinciderà anche con l’apertura de “La fabbrica dei sapori comaschi”, a cura dell’Associazione provinciale cuochi, sotto la tensostruttura innalzata appositamente, e con l’inaugurazione della mostra “Hortus: erbe, fiori e piante”, nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano, a cura della Società archeologica Comense.

La “svolta” della fiera è prevista dopo il giorno del patrono, il 31, quando alle 17 è in programma il pontificale del vescovo, come da tradizione in Sant’Abbondio: sabato, infatti, a Porta Torre, dalle 19 alle 23, apre food and beverage, street food a cura di Coldiretti, iniziativa alla quale, a partire dalle 10 di domenica 2, si affiancherà anche la inaugurazione della fattoria didattica “Agri-grest” per bambini, animali da cortile e bovini, in calendario anche per il lunedì.

Proprio il 3 settembre, dopo la colazione lariana (ore 7), si aprirà la mostra zootecnica: gli animali degli allevatori comaschi faranno bella mostra di sé lungo le mura fino alle 13, quando è in programma la premiazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA