Sant’Anna, tendoni al pronto soccorso  «Ma non è un segnale di emergenza»
Le operazioni di allestimento dei tendoni

Sant’Anna, tendoni al pronto soccorso

«Ma non è un segnale di emergenza»

Sono stati allestiti ieri dalla protezione civile e serviranno come riparo dei parenti e degli accompagnatori dei pazienti che entrano in pronto soccorso

Al Sant’Anna si rivedono i tendoni esterni come nei momenti più caldi del Covid, ma servono solo come riparo. Ieri mattina all’ospedale di San Fermo, sono stati allestiti due tendoni fuori dal pronto soccorso, e alcuni container dietro l’ingresso del presidio sanitario. Durante la primavera per contenere l’epidemia erano stati installati dei veri triage per l’ingresso poi in parte smontati. In realtà non si tratta di un vero triage medico utile a contrastare il dilagare del virus, bensì, fa sapere l’Asst Lariana, di spazi per riparare i parenti e gli accompagnatori dei pazienti che entrano in pronto soccorso. «La protezione civile della Provincia di Como, d’intesa con la protezione civile di Regione Lombardia – spiega in una nota l’Asst Lariana - ha montato due tendoni in prossimità dell’accesso del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna a San Fermo. Coordinati dal funzionario dell’amministrazione provinciale, hanno prestato la propria opera 15 volontari della colonna mobile provinciale di Como. I due tendoni sono stati allestiti come riparo, in caso di maltempo, per familiari e accompagnatori dei pazienti giunti in pronto soccorso nell’eventualità che si renda necessario mettere a disposizione ulteriori spazi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA