Terremoto in Svizzera  avvertito anche nel Comasco Altre scosse dopo la prima  All’origine lo scontro tra placche
Un sismogrado

Terremoto in Svizzera

avvertito anche nel Comasco
Altre scosse dopo la prima

All’origine lo scontro tra placche

Almeno 12 hanno seguito quella principale. E secondo gli esperti ve ne potrebbero essere altre nei prossimi giorni

La scossa di terremoto che ha colpito ieri sera, verso le 21:12, la Svizzera centrale, non è un evento isolato. L’epicentro è stato individuato al monte Ortstock, a circa 6 chilometri a ovest di Linthal (Cantone Glarona), ad una profondità di 5 chilometri e con una magnitudo (scala Richter) di 4.6,. il terremoto è stato avvertito non solo in Svizzera centrale, ma anche in Ticino e in LombardiaUna dozzina di repliche - Nelle due ore successive all’evento, fa sapere il Servizio Sismico Svizzero (Sed) è stata registrata circa una dozzina di repliche, una delle quali abbastanza forte da essere percepita.

E ce ne saranno altre nei prossimi giorni, alcune delle quali forse percepibili, nonostante ulteriori terremoti di magnitudo paragonabile o superiore siano poco probabili anche se non escludibili.

La scossa è stata avvertita nel Comasco e in tutto il nord italia.I vigili del fuoco di Como riferiscono di alcune chiamate da Mariano, Erba e Lipomo ma per avere informazioni sull’accaduto.

La Svizzera, come tutta la catena alpina, è zona sismica anche se non soggetta a scosse distruttive. Dipende dalla nascita stessa delle Alpi, provocata dalle spinte nel corso di decine di milioni di anni della placca africana che si sposta verso nord e viene a contatto con quella europea che è all’origine anche del terremoto di lunedì sera.

Il fatto che si sia avvertito anche nei territori italiani sino alle province di Como e Sondrio dipende dalla natura geologica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA