Scuola, esami di riparazione   In duemila tornano a scuola
Si torna a scuola per gli esami di riparazione

Scuola, esami di riparazione

In duemila tornano a scuola

Ciceri, Giovio e Magistri sono gli ultimi istituti ad aver fissato test e interrogazioni di recupero

Le lezioni cominciano ufficialmente fra una decina di giorni. Ma, per chi ha concluso l’anno con alcune insufficienze, è già tempo di esami. Se si escludono Pessina e Da Vinci Ripamonti, le quali hanno fissato le prove a luglio, gli studenti delle altre superiori cittadine hanno appena concluso o stanno per finire le prove di riparazione.

Nel complesso, rispetto allo scorso anno, i debiti formativi sono stati inferiori. Se dodici mesi fa il numero era superiore ai tremila, quest’anno invece la cifra viene avvicinata, ma non superata. È bene ricordare come un ragazzo possa aver preso insufficienze in più materie, trovandosi quindi ad affrontare più esami. Inutile dire come la materia più ostica, in tutti gli istituti, sia matematica. Segue, però, in buona compagnia fisica e inglese.

La scuola in cui si sono registrati più debiti, più di 700, è il Setificio. Segue la Magistri con 647.

Quasi tutti gli studenti, fra una decina di giorni, per la precisione giovedì 12 settembre, cominceranno le lezioni. Ma, in alcune scuole, per esempio al Casnati, la campanella è già suonata. Infine, ieri è stato il giorno del rientro a scuola per la gran parte dei docenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA