Scuole professionali?  «No, grazie, meglio il liceo»
Studentesse all’uscita dal liceo Giovio (Foto by archivio)

Scuole professionali?

«No, grazie, meglio il liceo»

Il 52% delle matricole sceglie Giovio, Ciceri e Volta Bene anche il Setificio, con grafica e comunicazione. Tutti i dati delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico

Gli studenti comaschi preferiscono i licei. A confermarlo sono i dati concernenti le iscrizioni alle scuole medie superiori per il prossimo anno, dati che rivelano come 2.027 ragazzi, su un totale di 3.830, abbiano preferito il “vecchio” liceo, mentre solo 1.415 (36%) hanno scelto gli istituti tecnici e ancora meno (388) hanno optato per i professionali.

In città la scuola con il maggior numero di matricole è ancora una volta il liceo scientifico Giovio che ha toccato quota 361 domande, 34 in più rispetto all’anno precedente, in parte sicuramente legate anche al nuovo percorso quadriennale che inizierà, in sperimentazione, proprio nel 2018; in aumento anche le richieste di iscrizione ai quattro percorsi liceali proposti dall’istituto Teresa Ciceri, che ha ricevuto 258 preferenze, mentre è stabile a 196 domande il liceo Volta, con i suoi due percorsi di liceo classico e scientifico.Per quanto riguarda l’istruzione tecnica e professionale, invece, aumentano gli studenti di Pessina, Da-Vinci Ripamonti e Setificio, mentre scendono le richieste per la Magistri Cumacini ed il Caio Plinio. Nello specifico la scuola di Lazzago passa da 285 a 252 domande di iscrizione, il che vuol dire che nel prossimo anno scolastico salteranno due classi prime. In controtendenza invece il Setificio che in questi ultimi anni è tornato a crescere in maniera costante sia per quanto riguarda il percorso tecnico che quello liceale; e se per quanto riguarda il liceo scientifico saranno attivate almeno tre classi di cui una con il percorso Cambridge, il maggior numero di domande di iscrizione è arrivato invece per il percorso tecnico di grafica e comunicazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA