«Scuole, servono 3 milioni ogni anno»
L’ipotesi di chiusura, scongiurata, della scuola di via Perti ha sollevato la protesta dei genitori

«Scuole, servono 3 milioni ogni anno»

Tra la fine del 2018 e quest’anno previsti lavori per 5 milioni. Per i fondi il Comune bussa anche a Roma - L’assessore: piano di manutenzione straordinario, ma ci vorranno dieci anni per sistemare tutti i 48 edifici comunali

Tre milioni di euro l’anno con interventi da programmare nell’arco di un decennio. È questo il maxi investimento che, secondo l’assessore ai Lavori pubblici Vincenzo Bella, è necessario per andare a riqualificare buona parte dei 48 edifici comunali dove si svolgono attività scolastiche.

Quest’anno sono in corso lavori e progettazioni per 5 milioni di euro, ma i tempi di messa in sicurezza degli edifici sono lunghi. Il Comune bussa anche a Roma: ha appena inviato al ministero un piano di interventi su tre istituti (Foscolo, Venini e Leopardi) da circa tre milioni di euro per accedere a contributi sulla progettazione.

«La richiesta - spiega Bella - è relativa alle progettazioni, per le quali il ministero mette a disposizione un contributo dell’8%. Abbiamo ipotizzato importi sulla base dei lavori necessari. In ogni caso gli interventi stanno andando avanti». Alla fine del 2018 sono stati affidati una serie di lavori per 1,8 milioni di euro (di cui uno per la sicurezza nella scuola di via Giussani), gli altri per interventi in diversi istituti (da qui si dovrebbe attingere per i lavori in via Perti). «Nel bilancio del 2019 - aggiunge l’assessore - sono stati inseriti 3,3 milioni dei quali un milione 750mila euro per un progetto complessivo di adeguamenti a prescrizioni dell’Ats su 33 plessi scolastici e 870mila euro per la prevenzione incendi su via Giussani»

I cinque milioni circa tra la fine dell’anno scorso e quest’anno, in ogni caso non basteranno. «Anche l’anno prossimo e per gli anni a venire, diciamo per un decennio - avverte l’assessore - gli impegni economici sulle scuole dovranno essere consistenti. Stime? Tra i 2,5 e i 3 milioni l’anno». Questo è il dato che emerge da un’analisi effettuata dagli uffici di Palazzo Cernezzi sul fabbisogno delle scuole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA