Sembra Rimini, è “soltanto” il lago  Dalle piscine ai lidi: pienone record
“Sono tanti anche gli stranieri”, dicono i gestori dei lidi (Foto by butti)

Sembra Rimini, è “soltanto” il lago

Dalle piscine ai lidi: pienone record

Tutto esaurito alle piscine di Casate e a Villa Olmo: «Tantissimi stranieri». Stessa musica a Menaggio, Lenno: spiagge prese d’assalto fino all’Alto Lario

Como

Con il caldo africano i lidi sono stati presi d’assalto. Ieri migliaia di turisti e altrettanti comaschi hanno scelto il lago per fare il bagno, in città è sempre gettonato lo stabilimento di Villa Olmo, nonostante la qualità dell’acqua del lago sia per l’Ats soltanto “sufficiente”. È record di affluenza alle piscine di Casate (ingresso 6 euro per gli adulti e 3,2 per i bambini): «Sì, abbiamo contato quasi 900 ingressi - conferma Marco Benzoni, direttore di Csu Como - è un numero vicino al nostro limite massimo, basti pensare che nel primo giorno d’apertura stagionale avevamo toccato 600 presenze».

L’affluenza invece è stata alta al lido di Villa Olmo, le piscine appena riaperte a tempo di record, anche se non ancora eccezionale. «Tante presenze, soprattutto i turisti stranieri - dice il gestore Giorgio Porta - ma non siamo ancora al tutto esaurito, ci serve ancora un po’ di tempo perché la struttura torni a regime, la gente deve sapere che le piscine funzionano».

«Non si trovano più lettini»

L’entrata in piscina costa 8 euro per gli adulti e 4 per i ragazzi. Il caldo invoglia i tuffi, le massime sono intorno ai trenta gradi, il tempo anche oggi e domani promette le stesse temperature. «Da noi è tutto esaurito», dice Carlo Ambrogini per il Lido di Menaggio --

Stessi risultati per il lido di Lenno, fino a sera centinaia di turisti sono rimasti in riva al lago, qui l’entrata alla spiaggia costa 5 euro. Anche a Lezzeno la spiaggetta Rivabella è stata presa d’assalto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA