Sequestrata auto multata 16 volte  Targa svizzera, è di un italiano
Como vigile che multa un'auto (Foto by Pozzoni Carlo)

Sequestrata auto multata 16 volte

Targa svizzera, è di un italiano

Intervento a Como della Polizia locale in via Recchi per una Mercedes con targa Grigioni

Martedì una pattuglia del Pronto intervento della Polizia Locale di Como è intervenuta in via Recchi per sequestrare una Mercedes con targa del Cantone dei Grigioni perché senza copertura assicurativa. Lo rende noto una nota stampa del Comune di Como.

Nei mesi scorsi l’auto è stata multata 16 volte da Csu per il mancato pagamento del parcometro. Viste le ripetute violazioni, la Polizia Locale ha contattato il Centro di cooperazione di Polizia di Chiasso per avere informazioni sul proprietario e sulla regolarità documentale. Ne è risultato che oltre a mancare l’assicurazione, sull’auto pendeva un provvedimento della Polizia elvetica che prevede la rimozione delle targhe per sospendere il veicolo dalla circolazione.

Il proprietario successivamente è stato rintracciato: è un uomo italiano residente in città che dovrà pagare oltre 1.300 euro di sanzioni.

Questo episodio richiama una delle novità introdotte dal Decreto Sicurezza: chi risiede in Italia da oltre 60 giorni ha l’obbligo di circolare con un veicolo immatricolato in Italia. Un cittadino residente in Italia da oltre 60 giorni che viene sorpreso alla guida di un veicolo immatricolato all’estero incorre in una violazione amministrativa da 712 a 2.848 euro oltre al ritiro del documento di circolazione e alla sospensione della circolazione con l’obbligo di ricoverare il veicolo in un luogo privato. In caso di leasing, locazione senza conducente e comodato la circolazione è consentita a condizione che il conducente sia in possesso del documento attestate il titolo e la durata della disponibilità del veicolo. Il fine del nuovo provvedimento è quello di contrastare l’utilizzo di questi veicoli per evitare di pagare tasse, multe, assicurazioni. Proprio per questo uno degli obiettivi della Polizia Locale nelle prossime settimane sarà intensificare i controlli su queste nuove infrazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA