Spinello in classe, studente arrestato
Vendeva hascisc durante l’intervallo

I carabinieri di Albate intervengono alla Ripamonti su richiesta della preside

Spinello in classe, studente arrestato Vendeva hascisc durante l’intervallo
Il cortile della Ripamonti, dove la preside ha sorpreso uno studente cedere dell’hascisc a un compagno

Como

Quello strano passaggio di pacchetti di mano in mano, avvenuto in cortile nel corso dell’intervallo, ha insospettito la preside della Ripamonti. La quale ha deciso di non voltare la testa e di comprendere cosa stesse succedendo. E, quando ha intuito che alcuni ragazzi stavano passandosi della sostanza stupefacente, è immediatamente intervenuta e ha chiamato i carabinieri.

I militari della stazione di Albate hanno arrestato uno studente dell’istituto scolastico di via Belvedere con l’accusa di spaccio di droga. In cella di sicurezza è così finito un ragazzo comasco di 19 anni, totalmente incensurato, sorpreso dai carabinieri con un sacchetto contenente 40 grammi di hascisc.

L’arresto risale alla tarda mattinata di giovedì, penultimo giorno di scuola. Nel cortile della Ripamonti due ragazzi si stavano scambiando qualcosa, quindi si separano. Lo scambio è stato notato dalla preside, che è subito intervenuta per chiedere conto e per accompagnare uno dei suoi studenti in direzione. Il diciannovenne, poi preso in consegna dai carabinieri, nel tragitto verso gli uffici della presidenza ha cercato di gettare il sacchetto che aveva con sè, non senza essere notato, però. A quel punto è scattata - anche se a malincuore - la segnalazione ai militari della stazione di Albate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}