Stranieri in biblioteca  Blitz della polizia locale
La biblioteca comunale

Stranieri in biblioteca

Blitz della polizia locale

Intervento degli agenti: otto persone senza i documenti

Potrebbe essere una prima prova di Daspo urbano in salsa comasca: ieri pomeriggio gli agenti della polizia locale sono intervenuti in forze alla biblioteca comunale a causa dell’anomalo numero di cittadini stranieri che non si trovavano lì per consultare testi o riviste, ma semplicemente per bivaccare alla macchinetta del caffè e sfruttare la connessione wi fi.

Un problema che va avanti da tempo e che ieri, giornata piovosa, ha assunto dimensioni superiori alla media. Si tratta di 25 persone alle quali i vigili hanno chiesto i documenti. Otto ne erano prive, e sono state segnalate alla questura, dove sono stato accompagnate fisicamente per l’identificazione e il fotosegnalamento.

Uno straniero è risultato in possesso di decreto di espulsione, al quale avrebbe dovuto ottemperare entro mercoledì. Per questo motivo è stato denunciato per mancato adempimento di provvedimento dell’autorità giudiziaria.

L’operazione ha impegnato una decina di vigili; tre pattuglie del pronto intervento e una della giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA