Telecamere antiladri  A Como il primo test
La telecamera collocata tra via Recchi e viale Rosselli (Foto by pozzoni)

Telecamere antiladri

A Como il primo test

Installata in viale Rosselli la prima apparecchiatura che legge anche le targhe in tempo reale e individua i veicoli rubati

È stata installata nelle ultime ore in viale Rosselli la prima telecamera anti-ladri, in grado cioè di leggere le targhe dei mezzi e di rilevare immediatamente eventuali veicoli rubati.

«Si tratta di un esperimento a titolo gratuito - spiega il comandante della polizia locale Donatello Ghezzo- per verificare il prodotto. Ne verrà installata presto anche una seconda, di un’altra ditta. Resteranno in funzione alcuni mesi in modo da poterne verificare le prestazioni. Oltre alle targhe e al sistema collegato alla black list (comprende i veicoli rubati o ricercati, ndr) che invia allarmi nel momento del passaggio di un mezzo “segnalato”, possono anche verificare se il veicolo è dotato o meno di assicurazione». Per il momento si verificherà l’utilità degli apparecchi in funzione di controllo di veicoli sospetti che, installati in diversi Comuni della provincia, stanno dando buoni frutti.

L’amministrazione comunale ha intenzione di installare una decina di telecamere con il sistema di lettura targhe nelle principali vie di accesso alla città e per questo ha richiesto un finanziamento regionale di 50mila euro.

«Se riusciremo ad ottenere il finanziamento - aggiunge il comandante - potremo acquistare gli apparecchi e collocarli nei punti di accesso in città, in modo da avere un controllo costante dei veicoli che entrano ed escono da Como».


© RIPRODUZIONE RISERVATA