“The light electric” fa moda  Dietro quinte del nuovo “Tess”

“The light electric” fa moda

Dietro quinte del nuovo “Tess”

Uno shooting ispirato al futuro alla scultura di Libeskind:

è una delle anticipazioni del numero autunnale del magazine

Uno dei servizi di moda del prossimo numero di “Tess”, il magazine fashion del quotidiano La Provincia, è ambientato accanto a “The light electric”, la scultura dell’archistar Daniel Libeskind dedicata a Alessandro Volta. E’ il set ideale per l’ispirazione del magazine, rivolta a quanto c’è di nuovo nelle tendenze dell’autunno inverno: come sempre le sfilate offrono suggestioni declinate in interviste, storie, servizi fotografici di una pubblicazione del tutto originale nel panorama editoriale italiano. Interamente tradotto in inglese dagli studenti del Centro Casnati di Como, con il coordinamento della professoressa Vanna Bullock, “Tess” offre esclusive internazionali, sia nel settore moda sia in quello dei personaggi meritevoli di attenzione. Oggi, nella riunione di redazione, sono stati definiti i temi di un numero che si annuncia indimenticabile, per la ricchezza delle sue suggestioni, in qualche modo storico. E non soltanto perché “Tess” compie 5 anni di vita, proprio questo autunno. Nella foto la riunione di redazione di questo pomeriggio. Da sinistra: l’art director Antonella Corengia; Fabio Bergamaschi (controllo gestione); Vera Fisogni (giornalista, coordinatrice di “Tess”); Serena Brivio (giornalista, fashion consultant di “Tess”); il direttore di “La Provincia”, Diego Minonzio; Daniele Zitano (Spm).

© RIPRODUZIONE RISERVATA