Ticosa, sarà un mini parcheggio  Posto soltanto per 70 auto

Ticosa, sarà un mini parcheggio

Posto soltanto per 70 auto

L’assessore: «Impossibile raddoppiare l’area di sosta, non c’è spazio e presto partirà la bonifica» La giunta aveva approvato un piano da mezzo milione

Bonifica che sta seguendo l’assessorato all’Ambiente di Marco Galli (che taglia corto dicendo: «Mi occupo solo di ripulire l’area, non di parcheggi») che dovrebbe scattare dopo l’estate nell’area della cella 3.

La possibilità di realizzare in Ticosa un parcheggio da 300 posti (costo stimato 2,4 milioni) era già stata bocciata in quanto ritenuta antieconomica per una soluzione temporanea. Occorre comunque pensare che otto anni fa davanti alla questura c’erano 260 stalli.

Forza Italia dell’aumento dei posti auto in Ticosa ne aveva fatto un cavallo di battaglia. «Così non mi sta bene – sbotta Enrico Cenetiempo, capogruppo azzurro in consiglio - e in aula è passata una mozione che impegna l’amministrazione a valutare un raddoppio dei 70 parcheggi decisi dalla giunta. Ora voglio vedere le carte, i progetti, gli studi. Altrimenti tanto valeva rispondere subito di no, è chiaro che non vogliono nemmeno provarci e punto. Certo così disattendono quanto deciso dal consiglio comunale. Il nostro gruppo presto si riunirà e prenderà le conseguenti decisioni».

L’ennesimo annuncio di uno strappo in maggioranza? Forza Italia sostiene l’amministrazione, ma è uscita dalla giunta un anno fa e il vertice programmato a dicembre dal sindaco per cercare una mediazione con i forzisti in realtà non si è mai svolto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA